Mojo Station Blues Festival – X Edizione

10th Mojo Station Blues Festival - Roma 2014

Stella d’argento per il Mojo Station Blues Festival, che giunge alla sua decima edizione. Un traguardo mai raggiunto da nessuno nella capitale, per quello che si conferma la piu’ importante e longeva rassegna di musica nera e afroamericana di Roma ed una delle principali a livello nazionale. 3 giorni di cultura afroamericana in una multimedialità di linguaggi: live-music, dj-set, mostre fotografiche, rare movies e Visual Art.

 

Programma completo 10th Mojo Station Blues Festival

Il MOJO STATION BLUES FESTIVAL, kermesse musicale organizzata dall’Ass. Culturale Mojo Station (affiliata alla Blues Foundation di Memphis) e che nulla ha da invidiare ai più blasonati festival internazionali di settore, giunge alla Decima Edizione. Un cartellone fitto di eventi quello andato in scena dal 30 Maggio al 1 Giugno, che ha visto alternarsi o collaborare sul palco i migliori esponenti internazionali, italiani e giovani talenti.

 

Programma Venerdì 30 Maggio 2014

L’apertura (venerdì 30 maggio) è affidata al portoghese FRANKIE CHAVEZ. L’artista lusitano è considerato da critica e pubblico il miglior esponente europeo del Blues attuale. Mescolando l’attitudine melodica e la strumentazione tipica della sua terra con i dettami del Blues Roots, CHAVEZ è un vero e proprio fenomeno mediatico che catalizza pubblico da sold-out in ogni sua performance live; alcuni passaggi televisivi importanti, come Gazebo di Diego Bianchi presso RAI 3. Prima di lui si è esibito quello che è considerato il miglior amonicista italiano, MARCO PANDOLFI. L’artista, tra l’altro,  ha rappresentato l’Italia allo European Blues Challenge di Riga lo scorso aprile. Un ruolo importante per il leader e la sua formazione, che presenteranno ufficialmente il disco “No Dog In This Hunt”. Open act per HOLA LA POYANA, giovane e promettente autore sardo.

Programma:
Headliner: Frankie Chavez (Lisbona, Portogallo)
Open Act: Marco Pandolfi
Open stage: Hola La Poyana
After show: Mojo Station Dj Set
Rare Movies: “…From Memphis to New Orleans…” [con Adriano Viterbini & Roberto Luti]

 

Programma Sabato 31 Maggio 2014

Seconda giornata che presenta il nome per eccellenza di questa decima edizione: unica data italiana per il CEDRIC BURNSIDE PROJECT. Presentazione in esclusiva del nuovo album “Hear Me When I Say” per il numero uno mondiale dell’Hill-Country Blues attuale. Il nipote del grande R.L. Burnside, giunge diretto dal North Mississippi assieme al sodale TRENTON AYERS anch’egli figlio d’arte. Un live-set eccelso, in bilico tra tradizione e contemporaneità che trasformerà l’INIT Club in un Juke-Joint contemporaneo, includendo anche le atmosfere da “Dance Party” tipiche dei sabati notte mississippiani.

Il live del grande artista afroamericano è stato introdotto dal ritorno a Roma del mitico ANGELO “LEADBELLY” ROSSI: il decano dei bluesmen italiani, accompagnato dal drummer Ruggero Solli, ha portato in scena con la voce fantastica ed il suo chitarrismo riconoscibile tra mille, le sue struggle-songs d’autore. Apertura a cura di ELLI DE MON: giovane one-woman band proveniente dal Veneto. Un talento enorme e misconosciuto a cui è affidato il ruolo di portabandiera femminile della rassegna.

Programma:
Headliner: Cedric Burnside Project (Mississippi, USA)
Open act: Angelo “Leadbelly” Rossi & R. Solli
Open Stage: Elli De Mon
After show: Superfunk Dj Set
Rare Movies: “…From Memphis to New Orleans…” [con Adriano Viterbini & Roberto Luti]

Programma Domenica 01 giugno 2014

Conclusione per la terza giornata sempre presso l’INIT Club, con lo stoner-blues dei giovani e già navigati THERE WILL BE BLOOD che giungono dalla Lombardia. Il trio che già vanta aperture importanti, tra cui la stella Bombino, sono stati il preludio perfetto allo show dei rappresentanti romani della rassegna, i DEAD SHRIMP. Non più una novità ma una solida certezza, che li ha visti già on-stage ad aprire live importanti come quelli di Jonatan Wilson. Gran finale con TURCHI. Al secolo meglio noto come Reed Turchi, il chitarrista, cantante, produttore e titolare di una label importantissima negli States [Devil Down Records, che tra l’altro ha pubblicato negli States “Goldfoil” di Adriano Viterbini già Bud Spencer Blues Explosion], giunge a presentare ufficalmente “Can’t Bury Your Past” edito in Italia a fine aprile 2014 dalla storica IRD.

Programma:
Headliner: Reed Turchi (North Carolina, USA)
Open Act: Dead Shrimp
Open Stage: There Will Be Blood
Rare Movies: “…From Memphis to New Orleans…” [con Adriano Viterbini & Roberto Luti]

 

Seguite anche le nostre Pagine ufficiali di Facebook e Twitter, per non perdervi gli ultimi aggiornamenti oppure #MojoFest
Facebook: Mojo Station Blues Festival
Twitter: Mojo Station  @Mojostation

Gli organizzatori raccontano…

Gianluca Diana e Pietropaolo Moroncelli, in un intervento d’eccezione che celebra i 10 anni della Rassegna.

“Non capita tutti i giorni di festeggiare la decima edizione di una rassegna culturale.
Abbiamo iniziato dieci anni fa questo progetto dieci anni fa senza immaginare dove saremmo potuti arrivare. Vale a dire qui, ad introdurre l’ennesima, affascinante, coinvolgente avventura che portava e porta ancora il nome di Mojo Station Blues Festival.
Nel sito sono già presenti i contenuti che illustrano le storie in musica che abbiamo portato a Roma negli anni passati: per chi c’era una ottima occasione per stimolare ricordi e sensazioni, per chi no una circostanza per scoprirci. Noi nel frattempo ci stiamo dedicando a definire i dettagli di quanto accadrà in questa tre giorni che andrà in scena dal 30 Maggio al 01 Giugno 2014, presso Locanda Atlantide ed Init Club.

Mentre trascorriamo il tempo tra particolari tecnici legati alla backline, al nuovo merchandising ed alla sfera promozionale, voi iniziate a conoscere gli eroi del vostro Festival. Perchè esattamente come negli ultimi anni, complice la situazione economica, il tutto è autofinanziato da voi che sarete presenti. Il popolo del Blues di Mojo Station che da sempre ci supporta e che permette che questa avventura vada avanti. Persone che annualmente dalla città di Roma e da ogni lato della penisola si mettono in marcia per la rassegna. Anche per quest’anno siamo rimasti sulla quota minima di 10 Euro, perchè crediamo che sia importante – in questo momento economico ancora di più – garantire un accesso facile e popolare. Ci crediamo in questo e da nove anni ce lo confermate. Continuate a farlo, diffondete la notizia di questa grandissima festa che è in primis, vostra.
Esattamente come i Blues raccontati e suonati dai nostri artisti Noi tutte e tutti dell’Ass. Cult Mojo Station stiamo facendo la nostra parte nel consueto modo, appassionato e sincero. Vi aspettiamo!!!”

 

Direzione artistica a cura di Associazione Culturale Mojo Station
Patrocinio: Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica.
Partnership: RAI Radio 3 con il magazine dedicato alla black music “Battiti”, Amnesty International.
Artwork by Andromalis (Andrea Malis).
Amplificazione audio a cura di Got My Mojo Working Hand Made Guitar Amps & Effects.
Photocredit: Luca Prospero, Rosy Romano.
Video Maker: 12 Label
Ufficio Stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333| maurizioquattrini@yahoo.it