Associazione Culturale Mojo Station – La Factory

La Factory di Mojo Station? E’ plurale maiestatis: un collettivo di professionalità artigiane ed artistiche al tempo stesso che si mettono assieme e producono. Un’idea che nei tempi della crisi permette di mettere maggiormente in evidenza i propri talenti. “…From Memphis to New Orleans…” è il nostro manifesto intenzionale. Attorno ai talenti musicali di Roberto Luti e Adriano Viterbini, abbiamo pianificato un’idea che è supportata dal valore dei nostri partners.

Il senso del viaggio e le sue fascinazioni si sono espressi alla perfezioni grazie all’amplificazione offerta dal laboratorio di Got My Mojo Working Hand Made Amps & Effects. Storie di valvole incandescenti che donano anima e corpo al suono. PCM Studio è il gruppo serio e consolidato che ha realizzato la sezione audio e video. Ore ed ore a dare di cesello in digitale per arrivare al risultato finale. Non paghi abbiamo cercato di definire ulteriormente il visuale di questo progetto: sono le foto di Martina Monopoli a dare documentazione al tutto, incluse le emozioni salienti che riesce ad estrarre con il suo lavoro attraverso la fotocamera in modo egregio. La Factory è attiva non soltanto per questo progetto ma per molto altro: l’organizzazione di eventi durante la stagione vede continuamente coinvolti i professionisti in oggetto.
L’importanza dell’arte visuale all interno dei processi comunicativi di Mojo Station sublima nelle illustrazioni di Andromalis. È lui l’ideatore ed Autore di buona parte dei nostri artworks.
A questi si aggiunge la presenza di Luca Prospero, altro fotografo di indubbio valore entrato negli ultimi mesi a far parte di questo fantastico gruppo. Un gruppo di lavoro che con le proprie specificità messe in condivisione, è parte fondamentale delle attività dell’Associazione Culturale Mojo Station.

ANDROMALIS

M.O.P. Metaforiche Officine Politeniche AndromalisAndromalis (Andrea Malis) è Agitatore Delegato delle Metaforiche Officine Politecniche  (metaMOP) per le quali produce fumetti, illustrazioni, cartoni animati,manifesti politici e culturali.
Ha anche disegnato per Agit Pop, Ganesh, Sottomondo edizioni, Brrr!, Mojo Station, A rivista anarchica, XL di Repubblica, Al voto Al voto, Parcondicio, Argot editore,WWF, UNHCR, Amar(e) l’India, ZenZero, Rai 3 e Gallucci editore.
Collabora con lo studio grafico Akhu.
Con la band art Open Zoo espone in mostre collettive.

Vive e lavora a Roma.

GOT MY MOJO WORKING

logo gotmymojoAlla ricerca di sonorità ormai perdute, figlie di una progettazione e di una realizzazione artigianale che molti produttori moderni hanno abbandonato per seguire una politica di mass-market. Alla Got My Mojo Working abbiamo deciso di ricominciare da zero, ricreando delle circuitazioni elementari, tipiche degli strumenti vintage, preservando così le sonorità delle valvole, sfruttandone a pieno le potenzialità.
Gli amplificatori Got My Mojo Working sono interamente artigianali, dagli schassis ai trasformatori avvolti a mano. rande cura è stata data ai dettagli e ai materiali usati: componenti elettrici di massima qualità, rivestimenti in pelle e e legno pregiato.
La ricerca del suono continua poi con l’artista; ogni strumento Got My Mojo Working viene realizzato seguendo le specifiche del committente, che ha la possibilità di testare il proprio amplificatore in fase di realizzazione.



 

PCM STUDIO


Logo-PCMStudio-NeroPcm Studio è un progetto che nasce dall’incontro di tre professionisti del multimediale. Tre esperienze diverse accomunate da uno stesso background culturale e uno stesso progetto, fare comunicazione in modo creativo e innovativo. Un occhio in particole per il documentario, per l’evento multimediale, per la musica come cultura e aggregazione. L’incontro con la realtà di Mojo Station ha generato esperimenti video per il web come Gli Sbluesati o le testimonianze dello scorsa edizione del Mojo Station Blues Festival.



 

LUCA PROSPERO

lucaprospero_logo_bianco Fotografo freelance, Luca Prospero è da sempre appassionato di fotografia e scatta prevalentemente in bianco e nero. Da qualche anno cerca di coniugare questa con l’altra sua grande passione cioè la musica e in particolare il blues. Attualmente collabora con le due testate Rolling Stone Italia e XL di Repubblica.